LA FAMIGLIA

Contr1

La casa vitivinicola ROMANO prende forma a metà degli anni '80, dalla volontà imprenditoriale della famiglia Romano, dedita da generazioni alla coltivazione dei vigneti e alla trasformazione delle uve in vino di pregio. La storia vitivinicola della famiglia risale almeno a due secoli fa, i primi documenti ufficiali risalgono al 1890, con atti formali di acquisizione dei primi vigneti. 

Allorquando i futuri coniugi Francesca e Lorenzo Romano ricevettero in dote dal padre Angelo nel 1890 una cospicua somma in denaro e un modesto vigneto nel territorio a monte del comune di Borgetto, in provincia di Palermo, con cui iniziarono una florida attività enologica, che oggi continua con l'innovativo stabilimento di C.da Ramotta e i vigneti di C.da Cambuca, territorio del D.O.C. Alcamo e Monreale.

I Romano oggi

La Famiglia

La compagine sociale, a conduzione familiare, comprende il presidente Angelo Romano, cresciuto col profumo dei vigneti, laureato in Scienze Agrarie presso la facoltà di Agraria di Palermo e master in Enologia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, la madre Giuseppina da sempre dedita alla gestione dei vigneti di famiglia, la moglie Giusy, laureata il Lettere e Lingue Straniere, specializzata in pubbliche relazioni, il figlio Renato che ha preso il posto del nonno omonimo e laureando in Scienze Economiche e la figlia Gaia laureanda in legislazione internazionale.

La storia della famiglia Romano si consolida e impreziosisce con l'avvio della ristrutturazione dei vigneti storici e con la realizzazione di un moderno stabilimento enologico in C.da Ramotta al fine di sostituire quello ultracentenario ubicato nel centro urbano di Borgetto. Razionalizzando in tal modo sia la produzione che la trasformazione delle uve, quindi proponendosi al mercato internazionale del vino di qualità.